Stop alle fake news di Russia e Cina

L’Unione europea dichiara guerra alle campagne di disinformazione sul covid 19

“La pandemia di coronavirus è stata accompagnata da un’ondata massiccia di informazioni false o fuorvianti, compresi tentativi da parte di soggetti stranieri di influenzare i cittadini e i dibattiti pubblici nell’Ue”.
Questa la denuncia di Josep Borrel alto esponente e vice presidente dell’Ue e la dichiarazione è rivolta soprattutto verso paesi come Cina e Russia che hanno tutto l’interesse di indebolire l’Unione europea.
La commissaria Vera Jourovà, con delega alle Politiche sui valori e sulla trasparenza, nel presentare la commissione incaricata della lotta alla disinformazione legata al Covid 19 ha dichiarato che “L’Ue è un’unione di Stati che è scomoda per alcuni attori stranieri e soprattutto la Russia usa la propaganda per disturbare la nostra stabilità e democrazia” – ed ha aggiunto – “vengono prodotte in modo sistematico fake news finalizzate a sfruttare l’ansia e la paura delle persone e indebolire la fiducia nelle istituzioni“.

Intanto il sito ufficiale dell’Unione europea dedica ampia informazione su ciò che è vero e ciò che è falso riguardo alla pandemia in corso e le notizie che girano in rete. Ecco un video riassuntivo con sottotitoli in italiano che fa il punto della situazione: https://europa.eu/!gP63nx

fonti:Agensir.eu Agi.it  crediti foto SIR/European Commission

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *