“Via col vento” ritirato dalla HBO per contenuti razzisti

Continua l’onda di revisionismo sfrenato in seguito alle proteste anti razziste dopo la morte di George Floyd.

«Il film è il prodotto della sua epoca, e mostra alcuni dei pregiudizi etnici e razziali che, purtroppo, erano comuni nella società americana del tempo», ha dichiarato un portavoce di HBO e continuando “…questo tipo di raffigurazione razzista era sbagliato allora ed è sbagliato oggi, e pensiamo che sarebbe irresponsabile mantenere questo titolo sulla piattaforma senza una spiegazione o una denuncia di ciò che vi viene rappresentato“.

Tuttavia la cancellazione è solo temporanea poiché si prevede il reinserimento in catalogo, ma con una sorta di prefazione contenente “una discussione del suo contesto storico e una denuncia di quelle descrizioni”.
La Hbo Max ha dichiarato che il reinserimento del film in catalogo non avrà tagli o censure perché sarebbe “come se quei pregiudizi non fossero mai esistiti”.

La locandina originale del film

La notizia del ritiro dal catalogo appare, in realtà, una tempestiva operazione di marketing, per rilanciare il film a breve; curioso e scontato è che sia uno dei film preferiti da Donald Trump che lo ha utilizzato spesso per la sua visione sovranista degli Stati Uniti. Non poco tempo fa, commentando polemicamente la vittoria di “Parasite” del sudcoreano bong Joon-ho agli Academy Awards Trump disse: “Guardate “Via col vento”, guardate il “Viale del Tramonto“.

fonti: Ansa.it The Rolling Stone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *