Filetto di branzino in panatura croccante

Accompagnato da purea di ceci al pomodoro

Un piatto nutriente, equilibrato e con pochissimi grassi. La panatura croccante è realizzata con mandorle, zenzero, semi di quinoa e pepe nero in grani.

Ecco la mia ricetta:  prendi un branzino o una spigola e fallo eviscerare, sfilettare e aprire in due metà dal pescivendolo. Oppure, se sei pratico, fallo da te.

Prepara tre o quattro mandorle pelate,tostate e uniscile a mezza radice di zenzero grattugiata, insieme ad un pugnetto di semi di quinoa e tre o quattro grani di pepe nero con una presa di sale marino integrale; versa tutto in un mortaio e con il pestello macina insieme il tutto.

Aggiungi il pestato a due pugni di mollica di pane e un giro di olio di oliva extra vergine e copri i due filetti di pesce. 

Infila in forno ventilato già a 160° e cuoci per dieci minuti. Passa al grill e cuoci per un minuto e mezzo al massimo o comunque fino a che la panatura non sia croccante.

Per la purea di ceci al pomodoro cuoci dei ceci in scatola, dopo aver eliminato l’acqua di conservazione e averli sciacquati in acqua corrente, in un pentolino a cui avrai aggiunto un rametto di sedano e un cubetto di carota con della passata di pomodoro e un giro di olio evo.

Fai addensare la salsina, ci vorrà un quarto d’ora almeno, aggiungi del sale e poi passa il tutto al passaverdure a maglia fine. Guarnisci i filetti come in foto e aggiungi delle foglioline di prezzemolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *