Autostrade, vince il Governo. Benetton fuori in un anno

Tariffe più eque e trasparenti, più efficienza, più controlli, più sicurezza. 

La linea dura di Conte a difesa dei cittadini prevale; I Benetton cedereranno la loro partecipazione in Aspi e quindi la gestione della infrastruttura, attraverso due percorsi societari alternativi.

Autostrade per l’Italia (Aspi) diventa una Compagnia pubblica. E comunque avrà un socio pubblico di riferimento e sarà aperta a nuovi investitori istituzionali.

Per Risarcimento danni Aspi gestione Benetton corrisponderà 3,4 miliardi di euro

Nessuna negligenza, incuria e manutenzione approssimativa.

Anzi, maggiori investimenti in manutenzione e sicurezza. Di chiara Conte “La sicurezza dei cittadini non e’ revocabile. Puntiamo ad un rafforzamento del sistema dei controlli e all’aumento delle sanzioni anche in caso di lievi violazioni. Nessuno resterà impunito“.

In ultimo ci sarà la moderazione del sistema tariffario. Aspi ha accettato di riformulare il piano tariffario secondo le nuove indicazioni dell’autorità regolatoria (ART)

Fonti: AGI ANSA
Photo Valerio Portelli/LaPresse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *