Marco e Gabriele Bianchi respingono le accuse

Le dichiarazioni al GIP di Velletri ““Non lo abbiamo toccato. Siamo intervenuti per dividere una rissa”.

Di poco fa le dichiarazioni durante l’interrogatorio dei due fratelli Bianchi, protagonisti del can can mediatico delle ultime ore.

 A sentire il loro difensore, i due fratelli si sono dichiarati “dispiaciuti e distrutti” perché ritenuti responsabili “di un omicidio che non abbiamo commesso”.

E’ morto per difendere me e io questa cosa non potrò mai dimenticarla“, ha intanto raccontato Lorenzo, amico della vittima e compagno di corso per chef.

Il legale dei due fratelli ha successivamente dichiarato: “I miei assistiti non hanno partecipato alla rissa. Sono scesi dalla loro auto per fare da paciere dopo aver visto alcuni loro amici coinvolti nella rissa. Al giudice hanno indicato i nomi di questi amici. Si sono fermati per cercare di dividerli, avranno anche sbracciato, ma non hanno partecipato“.

Fonti: AGI 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *