Covid 19: nuove restrizioni nei paesi europei

Dalla Francia alla Russia, dall’Italia alla Germania e al regno Unito scattano nuove misure per prevenire la seconda ondata.

In queste ore i vari paesi europei sono alle prese con i dati del contagio e le nuove misure da adottare.

Chi più, chi meno paga ora per i comportamenti irresponsabili di buona parte di europei che hanno comunque egoisticamente deciso di non rinunciare a viaggi estivi e movida notturna.

In Francia i dati sono allarmanti: sabato il numero di infezioni ha quasi raggiunto quota 17.000, l’indice giornaliero più alto fin ora. Si prevede chiusura anticipata di bar e locali.

Per gentile concessione euronews

In Germania, dove il tasso giornaliero d’infezioni è stato costantemente inferiore rispetto alla maggior parte dei paesi vicini, ci sono manifestazioni di protesta ovunque, per l’obbligo di indossare la mascherina.

In Russia si assiste ad un aumento dei casi giornalieri , 10.000, il livello nazionale più alto da maggio, ma il governo dice che un altro lockdown non è assolutamente in programma.

In Italia, nonostante l’ultima stima di contagi sia in ribasso, il governo invita tutti ad usare le mascherine anche in strada ma si parla di una ulteriore stretta, con l’idea di permettere ai governatori regionali di adottare proprie disposizioni solo se più restrittive di quelle generali per il paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *