Covid: obbligo mascherina sempre, ma al chiuso

Proroga stato di emergenza confermata al 31 gennaio 2021

Via libera del Consiglio dei ministri all’estensione dello stato di emergenza per il Coronavirus.

La novità introdotta dal nuovo decreto legge Covid riguarda l’uso della mascherina, con alcune eccezioni.

L’obbligo è portarla sempre con sé fuori da casa, ma anche indossarla, all’aperto e al chiuso, salvo che ci si trovi in luoghi isolati o si sia a casa propria.

Si fa eccezione, “sia in luogo chiuso che all’aperto, nei casi in cui, per le caratteristiche del luogo o per le circostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi“.

Insomma, se si sta da soli o con il coniuge in montagna o in campagna l’obbligo decade, se si sta in una strada di città dove passano poche persone invece è valido.

decreto covid ( infografica ANSA )

Sono invece fatte salve le linee guida per il consumo di cibi e bevande. Da tali obblighi restano esclusi i bambini di eta’ inferiore ai sei anni.

Vale anche per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina e coloro che per interagire con questi ultimi versino nella stessa incompatibilità.

Inoltre, l’uso della mascherina non è obbligatorio durante lo svolgimento dell’attività sportiva.

Restano chiuse le discoteche. Per cinema, teatri e concerti limite di 200 persone per gli spettacoli al chiuso e 1000 persone per quelli all’aperto, con l’obbligo di garantire un metro di distanza tra gli spettatori e la misurazione della febbre all’ingresso.

Multe per chi viola le norme come l’obbligo di indossare le mascherine: da 400 euro a 1000 euro. Chi ha contratto il Covid ma non rispetta la quarantena rischia l’arresto da 3 a 18 mesi e un’ammenda da 500 a 5.000 euro.

Chi arriva in Italia da Gran Bretagna, Olanda, Belgio e Repubblica Ceca dovrà sottoporsi al tampone obbligatorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *